Capelli talmente fragili che si spezzano?

O peggio ancora, che cadono?

Bisogna agire all’origine del problema!

 

Ci sono particolari periodi dell’anno durante i quali l’organismo risente di stress ambientali esterni (i famosi cambi di stagione), o delle troppe preoccupazioni di una vita troppo frenetica. Tutto questo può causare carenze di sostanze che sono essenziali alla bellezza dei nostri capelli. Basta utilizzare l’integratore alimentare appropriato, che contenga vitamine del gruppo B e vitamina C per combattere la caduta dei capelli da stress, e usare nutrienti utili a migliorarne la qualità come lo zolfo, gli amminoacidi lisina e prolina, ed il silicio e lo zinco che rientrano nei cicli di formazione della cheratina, principale costituente dei capelli. Inoltre una carenza di vitamina A può provocare forfora e capelli secchi, conseguenza di un ispessimento del cuoio capelluto e di accumulo di sudore superficiale.

Anche l’approccio con l’omeopatia rappresenta un valido aiuto in diversi casi: per la seborrea c’è il selenium, per la fragilità e il vigore del capello la silicea ed in caso di alopecia il phosphorus, ma un colloquio con il vostro farmacista diventa fondamentale per una terapia personalizzata, efficace  e senza effetti collaterali.

E contro il tormento della comparsa dei primi capelli bianchi?

Assumere prodotti che contengano rame contribuisce alla normale pigmentazione dei tuoi capelli!

Allora perché non evitare di diventare calvi o canuti già in giovane età?

Verificare lo stato di salute dei propri capelli e sottoporsi ad un check-up gratuito dei capelli di esperti  può fornire una soluzione mirata a tutti i tipi di problemi.

 

 

Dottoressa Angela Balducci